Mostra Galeotta 2: Collettiva di mail art delle carceri italiane

Il carcere è uno spazio dentro uno spazio, intendendo lo spazio non solo in senso architettonico ma anche sociologico: l’istituto di pena non è dunque solo un luogo ma anche uno spazio sociale all’interno della società nel suo complesso. Possiamo vedere il carcere come luogo di pena o di garanzia della sicurezza sociale, ma è soprattutto uno spazio in cui le interazioni umane e il tempo giocano ruoli ancora più importanti che all’esterno, con risultati condizionati dagli elementi contingenti come la mancanza di affetti o il confinamento.

L’obiettivo della Mostra Galeotta è di portare il fruitore libero a prendere coscienza dell’esistenza di quella parte della società considerata quasi un corpo estraneo, dimenticata o maledetta, raramente ritenuta degna di considerazione.
L’Associazione Artisti Dentro Onlus vuole creare canali comunicativi tra il dentro e il fuori le mura offrendo diversi concorsi a premi di cui uno è “Pittori Dentro”, il premio pittorico di mail-art che si svolge a mezzo di cartoline postali decorate, affrancate e regolarmente spedite.
Le opere esposte in questa seconda Mostra Galeotta si riferiscono all’edizione Pittori Dentro 2017.

In questa grande collettiva di arte postale, ai 122 espositori detenuti, si affiancano 22 artisti liberi, personaggi noti al mondo dell’arte, anime sensibili che riescono a percepire spazi e appartenenze in maniera diversa, demolitori di limiti e costruttori di utopie. Grazie a loro questa mostra dispiega tutto il suo contenuto di solidarietà in maniera più facilmente leggibile alla società libera, mettendo a confronto due mondi, creando un ponte tra l’esperienza e l’immaginabile.

Dal 21 al 23 novembre 2017, presso lo Spazio BIG Santa Marta, in via Santa Marta, 10 a Milano, si svolgerà la collettiva di mail art delle carceri italiane. Nella collettiva saranno esposte le oltre trecento cartoline disegnate e dipinte dai detenuti che hanno partecipato al concorso “Pittori Dentro 2017”, oltre alle opere degli artisti liberi.

L’esposizione sarà preceduta dal vernissage di sabato 18 novembre dalle 18.30 alle 22.

La mostra è curata da Giancarlo Lacchin.

FB Bookcity AD

Cliccando sulla locandina sarà possibile visualizzare in anteprima le opere esposte.